Banche americane alla conquista del calcio europeo

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

Il Wall Street Journal ha rivolto l'attenzione agli investimenti attuati dalle banche americane nel calcio europeo, dopo l'avvicinamento di JP Morgan alla Super League. Il colosso statunitense avrebbe garantito alle società fondatrici un bonus di benvenuto pari a 3,25 miliardi di euro (200-300 milioni ciascuna). Ma questo è solo il primo passo di un progetto futuro, come testimoniato dalle parole dell'avvocato sportivo Pedro Trengrouse: "Il loro ruolo è enorme e sta crescendo".

JP Morgan | S3studio/Getty Images
JP Morgan | S3studio/Getty Images

Tornando alla competizione d'élite, quattro club (Liverpool, Manchester United, Arsenal e Milan) sono di proprietà americana. Altrettanti, tra cui l'Inter, hanno invece ricevuto finanziamenti da banche statunitensi. Nello specifico, Goldman Sachs ha creato nel 2017 per la società nerazzurra una struttura denominata Mediaco, che ha permesso l'emissione di obbligazioni pubbliche garantite da diritti dei media e sponsorizzazioni. Una fonte di finanziamento che testimonia l'importanza dei colossi a stelle e strisce anche in ambito sportivo.

Segui 90min su Instagram.