Barazzutti: "Sinner già pronto per vincere uno Slam"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

"Jannik Sinner sta confermando il suo processo di crescita da tutti o quasi pronosticato. E' un fenomeno, unisce colpi strepitosi a un equilibrio mentale davvero invidiabile. Può vincere questa settimana a Miami e con un pizzico di fortuna anche un torneo dello Slam già nel 2021. E' pronto". Lo dice all'Adnkronos l'ex capitano di Coppa Davis, Corrado Barazzutti, in merito al futuro di Jannik Sinner, approdato ieri per la prima volta in semifinale in un torneo Atp Masters 1000 a Miami.

"E' vero che in Florida non ci sono Djokovic, Nadal, Federer e Thiem e questo lo ha facilitato -prosegue Barazzutti-. Lo vedo comunque pronto sotto tutti i punti di vista per essere alla pari con questi fenomeni e in prospettiva prenderne il posto, visto che ha solo 19 anni e ha ancora dei margini di miglioramento. Mi aspetto di vederlo a novembre alle Atp Finals".

Barazzutti promuove anche Lorenzo Musetti, altro 19enne in crescita esponenziale da poco entrato tra i primi 100 del mondo: "Lorenzo è un predestinato, ha un talento incredibile e colpi eccezionali. Ha un grande futuro. A differenza di Sinner che è già pronto, lui ha fatto un percorso diverso ed è ancora un po' acerbo ma sono convinto che a breve lo vedremo ai massimi livelli, in grado di competere con Jannik per vincere tornei importanti".

L'unico cruccio di Barazzutti è di non poter guidare i nuovi talenti in Davis: "Già da quest'anno ma ancor più nei prossimi anni avremo una squadra di Coppa Davis fortissima. Mi dispiace veramente molto di non essere più il capitano. Resterò il primo tifoso", dice in merito alla decisione della Fit di sostituirlo con Filippo Volandri. "Abbiamo un gruppo veramente forte con Sinner, Berrettini, Musetti, Sonego, tutti forti e tutti giovani. Senza dimenticare Fabio Fognini, una squadra che ha pochi eguali al mondo, soprattutto in prospettiva", sottolinea Barazzutti.