Barcellona da record arbitrale: 0 rigori, 0 espulsioni contro

Una rimonta che è già storia, e verrà ricordata per anni, decenni. Il 6-1 con cui il Barcellona ha superato il PSG per accedere ai quarti di Champions League è stata sì impresa, ma contro una squadra mai scesa in campo e obiettivamente non proprio supportata dal direttore di gara, che ha concesso due rigori ai catalani, tra tanti dubbi, e zero agli ospiti, tra ulteriori dubbi.

Le polemiche arbitrali non sono di scena solo in Italia, come ovvio. Ogni grande squadra d'Europa riceve accuse dalle rivali e dal resto delle squadre del campionato: in Spagna la lotta eterna riguardo le direzioni dei fischietti è ovviamente quella tra Real Madrid e Barcellona.

Il Barcellona, sopratutto con Piquè, mastro difensore dei colori blaugrana, si lamenta ad ogni gara del Real Madrid, ma a conti fatti sono i blaugrana, dati alla mano, ad aver dalla loro parte più rigori, più espulsioni a favore. E sopratutto, niente, ma proprio niente, contro.

Sì perchè con la 28esima giornata di campionato, nella quale il Barcellona ha battuto per 4-2 il Valencia in rimonta, con un rosso e un rigore a favore, il team Luis Enrique ha fatto registrare un record che sta facendo discutere, e non poco, gli ambienti spagnoli, i tifosi di Atletico e Real Madrid.

Lionel Messi Barcelona Valencia La Liga 19032017

Già perchè per la prima volta dal 1970/1971, una squadra non ha ricevuto rigori o espulsioni contro nelle prime 28 giornate: trattasi proprio del Barcellona di Messi. Quest'ultimo ha raggiunto quota 52 rigori in carriera, 15 in meno rispetto a Cristiano Ronaldo: se il lusitano viene chiamato dai tifosi blaugrana Penaldo (unione tra Penalti, rigore, e il nome del Pallone d'Oro in carica), l'argentino è diventato Pensi.

Guarda caso nel 1970/1971 furono proprio Barcellona e Real Madrid a superare le 28 giornate di campionato senza subire goal o espulsioni contro, in una stagione che vide trionfare il Valencia, a pari punti, 43, con i blaugrana, ma Campione in virtù del maggior numero di punti ottenuti negli scontri diretti.

Una Liga assurda quella del 1971, con l'Atletico Madrid terzo a 42 punti e il Real quarto a 41. Tornando al 2017, appaiono veramente difficili da comprendere le lamentele del Barcellona nei confronti del Madrid, considerando i dati. Di certo, per i quarti di finale con la Juventus, viste le tante polemiche post Milan e Napoli, si parlerà tanto dell'arbitraggio, prima, durante e dopo i due match. Tantissimo.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità