Barcellona, nuovo assalto a De Ligt: Laporta ne parla con Raiola, la verità sulla clausola

·1 minuto per la lettura

Un nuovo assalto, due anni dopo. Il Barcellona è tornato prepotentemente su ​Matthijs de Ligt, difensore centrale della Juventus, che nel 2019 riuscì a strapparlo all'Ajax battendo la concorrenza proprio dei blaugrana. Secondo quanto riporta ​Onze di Esport 3 l'olandese non è felice a Torino e strizza l'occhio al Barça, dove gioca il suo amico e compagno di nazionale ​Frenkie de Jong. Al momento non c'è in piedi nessuna trattativa, ma il presidente Laporta ne avrebbe già parlato con il suo agente Mino Raiola, con il quale è stato aperto più di un discorso (Donnarumma e Haaland su tutti).

SCENARIO - L'estate è lunga, un tentativo concreto sarà fatto, ma la Juve al momento non è preoccupata. Sa che de Ligt in Italia è a suo agio, è consapevole che il suo è un profilo di livello mondiale, motivo per il quale l'interesse dei grandi club è una diretta conseguenza. L'olandese, insieme a Chiesa e Kulusevski è uno dei due giocatori incedibili della rosa. La sua partenza è esclusa, a meno che arrivi un'offerta fuori mercato che in quest'epoca storica, con i conti pesantemente condizionali dalla pandemia Coronavirus, sembra impossibile.

CLAUSOLA - Chi vuole de Ligt deve mettere sul tavolo una proposta a tre cifre e soprattutto deve stare alle condizioni della Juventus. Il centrale classe 1999 ha sì una clausola, di ​125 milioni, ma sarà attivabile solo nella terza stagione a Torino (2022). Clausola che potrà anche salire a 150 milioni in caso di rinnovo del contratto, in scadenza nel 2024.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli