Barcellona-Real Madrid di nuovo a rischio: manifestazione indipendentista

Tsunami Democratic ha organizzato una mobilitazione proprio per il 18 dicembre: il Real potrebbe arrivare, giocare e lasciare subito Barcellona.
Tsunami Democratic ha organizzato una mobilitazione proprio per il 18 dicembre: il Real potrebbe arrivare, giocare e lasciare subito Barcellona.

Il Clasico il 26 ottobre? No. Barcellona-Real Madrid il 18 dicembre? Sì. Anzi, forse. Dopo il rinvio di due mesi, la gara più importante della Liga può essere nuovamente a rischio per il vecchio motivo: la situazione politica in Catalogna, pronta ad esplodere proprio in tale data.


Sui social Tsunami Democratic ha evidenziato di essere consapevole di essere a conoscenza dell'importanza della gara, ma la vita di tutti giorni è un'altra cosa:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"L'eccezionale situazione politica, giuridica e repressiva impone l’obbligo di affrontare temi quali libertà, diritti fondamentali e autodeterminazione della Catalogna".

Il Clasico non sarà solo per Messi, Sergio Ramos e compagnia, ma globale:

"Con prigionieri politici e senza autodeterminazione né diritti fondamentali, non esiste normalità. Il 18 dicembre, il Clasico lo giocheremo tutti”.

Ora come ora non c'è garanzia di sicurezza per Barcellona e Real Madrid, con le due società che attendono novità da parte delle fodze dell'ordine. I Blancos temono di incappare in manifestazioni violente durante il tragitto per il Camp Nou e per questo motivo la trasferta potrebbe essere la più veloce di sempre: arrivo in un hotel vicino allo stadio, gara e partenza immediata.

Potrebbe interessarti anche...