Baresi: "Milan, punta alla Champions! Pioli? Ha grandi meriti ma Ibra è l'uomo copertina"

Omar Abo Arab
·3 minuto per la lettura

Lo storico ex difensore, ora bandiera e brand ambassador, del Milan Franco Baresi ha rilasciato un'intervista a Rai Sport in cui parla dell'ottimo momento della squadra rossonera, non lesinando complimenti a Pioli e Ibrahimovic.

La bandiera rossonera Franco Baresi | SONNY TUMBELAKA/Getty Images
La bandiera rossonera Franco Baresi | SONNY TUMBELAKA/Getty Images

I rossoneri guidano la classifica a punteggio pieno dopo anni: “Devo dire che fa piacere, dopo tanti anni il campionato è più equilibrato - le parole di Baresi riportate da pianetamilan.it -. Bravi dopo il lockdown, percorso straordinario e poi hanno iniziato questa stagione nel migliore dei modi. Questo Milan non deve mai perdere la voglia di avere fame, non solo di risultati, ma di prestazioni. Stanno giocando un buon calcio, e arrivano anche i risultati. Il Milan deve continuare a pensare partita per partita, manchiamo da anni in Champions League, dobbiamo centrare quell’obiettivo. Scudetto? No, ma credo che bisogna sempre pensare in grande e giocarsela con tutti. Poi vincerà chi sarà più bravo“.

Foto d'archivio di Baresi con la maglia del Milan | Alessandro Sabattini/Getty Images
Foto d'archivio di Baresi con la maglia del Milan | Alessandro Sabattini/Getty Images

Su Ibrahimovic: “L’uomo copertina è lui? Sì. Devo dire che Ibra ha dimostrato la sua grandezza, per la sicurezza e personalità che trasmette al gruppo. Poi fa ancora gol importanti. Mi impressiona la capacità di adattarsi, l’intelligenza in campo. Autostima? E’ anche la sua forza, la consapevolezza della sua qualità, poi è bravo a trasmetterlo ai compagni. Il rendimento di ogni giocatore è cresciuto tantissimo, il merito è anche suo”. Su Pioli: "Ha molti meriti credo che nel momento critico del lockdown è stato fondamentale a compattare la squadra, stimolare tutti e trovare un nuovo modulo dove i giocatori si trovano a loro agio”. Su Paolo Maldini, ex compagno e ora dirigente rossonero: "Io e Paolo abbiamo vissuto anni straordinari in campo, la storia prosegue, anche in ruoli diversi. Nel calcio bisogna guardare oltre. Questo Milan qui sia un mix di giovani e meno giovani, e Maldini con la sua esperienza ha portato giocatori che stanno facendo molto bene

Baresi festeggia da capitano uno dei tanti trofei con la maglia rossonera | Alessandro Sabattini/Getty Images
Baresi festeggia da capitano uno dei tanti trofei con la maglia rossonera | Alessandro Sabattini/Getty Images

Sul ruolo del difensore, Sacchi e il lockdown: “Io tra i migliori centrali di tutti i tempi? Essere lì è già un successo. Difficile sceglierne uno, ogni epoca ha un suo campione. Oggi fisicamente sono più alti di me, deve avere determinate caratteristiche di attenzione e coraggio. Difesa del Milan sta facendo bene, ha un grande portiere. Squadra che subisce poco, è metà dell’opera. Sacchi ha detto che sono il miglior centrale di tutti i tempi? È un amico. Ho avuto grandi soddisfazioni con lui allenatore. E’ stato un innovatore, calcio nuovo ai tempi, abbiamo sbalordito per come interpretavamo la partita. Sono calci diversi, ci sono le varie epoche. Alla fine la differenza la fanno i campioni. Speriamo di riuscire a contenere il contagio, non credo che possa andare avanti il calcio se si fermi il paese. Speriamo si ritorni presto alla normalità" ha chiosato Baresi.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.