Belfodil rompe con l'Hoffenheim sull'infortunio: "Hanno messo a rischio la mia carriera"

Belfodil accusa l'Hoffenheim di non averlo curato per la rottura del crociato: "Non c'è più fiducia, sono stato fortunato ma poteva andare peggio".
Belfodil accusa l'Hoffenheim di non averlo curato per la rottura del crociato: "Non c'è più fiducia, sono stato fortunato ma poteva andare peggio".

Clamoroso e pare definitiva rottura tra Ishak Belfodil e l'Hoffenheim. L'attaccante algerino, con un passato in Serie A anche con la maglia dell'Inter, ha infatti accusato il club tedesco di non averlo curato a dovere dopo la rottura del crociato.

Anzi i medici dell'Hoffenheim non si sarebbero nemmeno accorti del grave infortunio subito da Belfodil a maggio, tanto che l'attaccante ha regolarmente giocato le prime cinque partite di questa stagione.

Ecco perché Belfodil, intervistato dalla 'Bild', ora spara a zero sull'Hoffenheim e chiede di poter lasciare a più presto il club.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Sono stato fortunato che non sia andata peggio. La mia carriera è stata messa a rischio incautamente".

L'esperienza di Belfodil all'Hoffenheim insomma sembra davvero finita. E non solo a causa del grave infortunio.

"Non c'è più fiducia. Dopo il mio intervento ho trascorso tre giorni a Hoffenheim per le cure ma dato che nessun dirigente o l'allenatore hanno ritenuto di chiedermi come stessi, non volevo disturbarli e sono andato a Parigi dai miei medici".

La società tedesca dal canto suo si è difesa per bocca di Alexander Rosen, anche lui intervistato dalla 'Bild'.

"Tutte le fasi del trattamento sono state applicate in conformità con i più alti standard medici e in stretto contatto con Ishak".

Belfodil ha un contratto con l'Hoffenheim fino al 30 giugno 2022. L'anno scorso aveva collezionato 28 presenze in Bundesliga segnando 16 goal.

Potrebbe interessarti anche...