Belotti si toglie dal mercato: "Vorrei restare al Torino, anzi resto"

I nomi di Bacca, Belotti, Borriello, Kalinic, Muriel e Salah circolano con insistenza sul calciomercato e sembrano destinati a cambiare squadra.

Da attaccante di prospettiva a punto fermo dell'Italia e del Torino e poi ancora a 'Mr 100 milioni' - il valore della sua fresca clausola rescissoria - nonchè candidato alla Scarpa d'Oro in lotta serrata con gente come Messi e Aubameyang.

Il cammino fatto da Andrea Belotti negli ultimi mesi è davvero travolgente e rispecchia in pieno le doti non solo calcistiche del 23enne attaccante di Calcinate. Un leader trascinante con l'esempio prima che con le parole, e però stavolta quelle che pronuncia nella notte di Palermo - dopo la vittoria della Nazionale sull'Albania - sono frasi che lasciano il segno.

Inseguito dal Napoli, appetito da mezza Europa, il 'Gallo' si espone non poco sulla sua permanenza in granata nella prossima stagione: "Se resto? Certo che sì, Vorrei restare, anzi rimango - dice a 'Tuttosport', ribadendolo poi - Sì, resto, fateglielo pure sapere ai tifosi del Torino".

Nessuna asta di mercato insomma per Belotti almeno quest'anno, nè 'offerte indecenti' pari ai 100 milioni della clausola rescissoria, il popolo granata si potrà godere ancora le indomite sgroppate del bomber principe della Serie A, anche se con tutta probabilità l'addio è solo rimandato vista la crescita esponenziale di un giocatore che ormai fa la differenza al livello più alto.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità