Benatia: "Pjanic alla Juve? Lui ama la Juve e la Juve ama lui. Allegri un grande anche se ha sbagliato con me"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L'ex difensore della Juventus Medhi Benatia, intervistato da Tuttosport, ha parlato del suo ex compagno di squadra Miralem Pjanic, ora al Barcellona. Le voci lo hanno accostato nuovamente alla Juventus e il marocchino ha parlato del momento dei bianconeri.

Stupito di Allegri alla Juve?

No, non sono stupito. Conosco l’allenatore e la persona, è un appassionato e malato di calcio. Dopo due anni che non lavora avrà una voglia matta di ricominciare e di rimettersi in gioco. Del resto, chi poteva arrivare alla Juve?”.

Zidane?

O Allegri o Zidane. Non vedevo altre alternative. So che Allegri era stato contattato dal Real Madrid, ma lui ha fatto una scelta di cuore. Alla Juve è stato un vincente: la gente può anche criticare il gioco, ma alla fine conta quello che si vince. L’Inter di Conte ha giocato bene? No, però ha conquistato lo scudetto. E Allegri questo concetto lo ha capito meglio e prima di tutti”.

Problemi con Allegri?

Il primo anno che sono arrivato alla Juve ho giocato poco, normale, ero nuovo e avevo davanti Barzagli, Chiellini e Bonucci. Nella seconda stagione ho avuto molto più spazio e ho fatto bene. Al terzo anno avrei dovuto continuare a fare il titolare, ma è tornato Bonucci e Allegri non mi ha dato chance, subito mi ha messo fuori. Meritavo di più, però nel calcio sono cose che succedono e sono convinto che Max sia una brava persona”.

Medhi Benatia | Soccrates Images/Getty Images
Medhi Benatia | Soccrates Images/Getty Images

Pjanic di nuovo alla Juve?

Pjanic considera Allegri un padre putativo. Ci sentiamo spesso, Mire ed io, e proprio l’altro giorno l’ho preso in giro dicendogli “Mire, hai sentito il tuo papà?”. Pjanic è stato un fenomeno con Allegri: è l’allenatore che più ha saputo esaltarne le qualità”.

L'annata di Miralem al Barça?

Come può, un giocatore come lui, essere felice di questa annata? Mire ha esperienza, ha sulle spalle più di 500 partite e Koeman gli preferiva ragazzini di 18 anni. Se hai Pjanic lo fai giocare sempre, invece non è stata una sua scelta e il tecnico non gli ha dato molto spazio”.

Lui tornerebbe alla Juve?

Lui ama la Juve e la Juve ama lui. Spero che possa tornare in bianconero”.

E il tuo futuro?

Mi sono preso un mese di riflessione, ho ricevuto offerte da Dubai, dalla Turchia e anche dalla Serie A. Ma per ora non ho ancora deciso”.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità della Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli