Benevento-Milan 2-2: Brignoli fa la storia al 95', esordio amaro per Gattuso

Il Benevento strappa al Milan il primo punto del suo campionato con la clamorosa rete del portiere Brignoli al 95'.

Il Benevento centra il primo storico punto in questa Serie A e lo fa nel modo più clamoroso: l'eroe di giornata è il portiere Brignoli, che firma il pareggio al 95' con un colpo di testa da vero bomber. Notte fonda per il Milan, esordio amaro per Gattuso.

De Zerbi deve fare a meno dell'acciaccato Armenteros: al centro del tridente c'è Puscas con Parigini e D'Alessandro sugli esterni. Chibsah prende posto a centrocampo affiancato da Cataldi e Memushaj. Gattuso punta ancora sulla difesa a tre con Musacchio, Bonucci e Romagnoli; Montolivo preferito a Biglia, Borini e Rodriguez i due esterni. Davanti il trio Suso-Kalinic-Bonaventura.

Parte bene la squadra rossonera, che prova a fare la partita nei primi minuti di gioco e si rende subito pericolosa sul clamoroso errore di Letizia, che con un brutto retropassaggio serve un comodo assist a Kalinic, ma il croato spreca calciando addosso a Brignoli. Con il passare dei minuti i padroni di casa prendono fiducia e creano diversi pericoli dalle parti di Donnarumma.

Poco dopo la mezz'ora gran cross di D'Alessandro per l'inserimento di Parigini, che tutto solo davanti al portiere avversario spedisce incredibilmente sul fondo. Il Diavolo ci prova con il solito Suso e con qualche discesa di Kessiè, che si rende poi protagonista nell'azione del vantaggio. Al 38' l'ivoriano resiste di forza in area ed accende una mischia con un bel pallone sul secondo palo: Kalinic non riesce a trovare il guizzo giusto, ci pensa allora Bonaventura a sfruttare un fortunato rimpallo per lo 0-1 prima dell'intervallo.


Ad inizio ripresa il Benevento continua ad alzare il proprio baricentro ed arriva il meritato pareggio: sugli sviluppi di un corner Donnarumma è chiamato al grande intervento sul bolide di Letizia, ma non può nulla sulla seconda conclusione ravvicinata di Puscas, attaccante cresciuto nelle giovanili dell'Inter.

Gli uomini di De Zerbi prendono fiducia spinti dal pubblico di casa, ma gli equilibri durano solamente sette minuti. Bonaventura gestisce alla grande un pallone sulla destra ed il cross sul secondo palo è perfetto per Kalinic, che ritrova la rete dopo il lungo digiuno.

Gattuso gioca la carta Abate al posto di Borini, mentre De Zerbi manda in campo il classe '99 Brignola. Il Milan prova a rallentare i ritmi ma si abbassa troppo e D'Alessandro scalda ancora i guantoni di Donnarumma con un insidioso destro basso.

Al 75' le cose per i rossoneri si complicano: Romagnoli scivola e stende l'avversario lanciato in contropiede, secondo giallo e Diavolo in dieci. Il Benevento ci prova con le discese di Letizia e con la botta potente di Coda, che sfiora la traversa. Nei minuti finali Gattuso si copre inserendo Zapata al posto di Suso: il Milan resiste all'assalto avversario con la difesa a cinque in un finale fin troppo nervoso.

Al 95' arriva il pazzesco colpo di scena: Brignoli sale a saltare per l'ultimo assalto sugli sviluppi di un calcio di punizione e sfodera un bellissimo tuffo di testa, la palla si insacca nell'angolino basso ed esplode il Vigorito pochi secondi prima del fischio finale.

I GOAL

38' BONAVENTURA 0-1 – Kessiè prende il fondo sulla destra e resiste di forza all'assalto dei difensori, poi crossa un pallone interessante sul secondo palo, dove si accende una rocambolesca mischia. Kalinic tenta il colpo di testa ravvicinato, sulla respinta Bonaventura interviene in tuffo sempre di testa e trova l'angolino basso.

50' PUSCAS 1-1 - Sugli sviluppi di un calcio d'angolo Letizia lascia partire un gran destro al volo: splendido il riflesso di Donnarumma, ma sulla respinta il più lesto è Puscas, che ribadisce in rete il pareggio.

57' KALINIC 1-2 - Bel controllo di Bonaventura sulla destra: il cross sul secondo palo è perfetto per l'inserimento del croato, che di testa insacca il più facile dei goal ad un metro dalla linea di porta.

95' BRIGNOLI 2-2 - Sugli sviluppi di un calcio piazzato Brignoli sale a saltare per l'ultimo assalto: il portiere del Benevento si trasforma in un bomber di razza e in tuffo di testa insacca nell'angolino basso.

I MIGLIORI

BENEVENTO: BRIGNOLI - E' lui l'eroe di giornata: un goal da vero bomber in tuffo di testa, scrive una clamorosa pagina di storia per il suo club.

MILAN: BONAVENTURA -  Sblocca il risultato in mischia nel primo tempo ritrovando il goal dopo il lungo digiuno, poi serve un pallone d'oro per il raddoppio di Kalinic. Nel mezzo alcune ottime giocate per i compagni.

I PEGGIORI

BENEVENTO: CATALDI - Troppo spesso in ritardo negli interventi a metà campo: costretto al fallo sistematico nel primo tempo, migliora nella ripresa.

MILAN: ROMAGNOLI - Viene saltato con troppa facilità quando viene preso in velocità dagli uomini offensivi del Benevento, giornata storta per il difensore rossonero. 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità