Benitez scarica Digne: 'Non pensa all'Everton'. E' il piano B dell'Inter

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L'Everton perde 3-2 in casa contro il Brighton e sprofonda al quindicesimo posto in classifica nel campionato inglese di Premier League. Rafa Benitez ha escluso ancora Lucas Digne: "Qui voglio solo calciatori che combattano per il club - ha tuonato ieri l'allenatore spagnolo - e invece lui non è concentrato sulla nostra squadra".

Il terzino sinistro francese (classe 1993 ex Roma e PSG) ha la testa a questo mercato di gennaio, durante il quale spera di cambiare aria. E' sotto contratto fino a giugno 2025 con l'Everton, che nell'estate del 2018 ha investito una ventina di milioni di euro per acquistarlo dal Barcellona.

Sulle sue tracce ci sono Chelsea e Inter, anche se per i campioni d'Italia non rappresenta una priorità. Infatti il primo nome sulla lista della spesa dei dirigenti nerazzurri per la fascia sinistra è ancora quello di Filip Kostic, 29enne nazionale serbo in forza all'Eintracht Francoforte. Se il club tedesco non dovesse lasciarlo partire subito, allora l'Inter rinvierebbe l'assalto alla prossima estate e nel frattempo ci proverebbe per il prestito di Digne.

Intanto, dopo aver preso l'ucraino Vitaliy Mykolenko per 23,5 milioni di euro dalla Dinamo Kiev, l'Everton sta definendo l'acquisto dello scozzese Nathan Patterson dai Rangers di Glasgow per circa 14 milioni di euro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli