Bennacer: "Volevo fare l'ingegnere, mi dissero che era impossibile fare il calciatore"

Ismaël Bennacer rivela un aneddoto passato: "I professori sostenevano che fare il calciatore sarebbe stato impossibile per me".
Ismaël Bennacer rivela un aneddoto passato: "I professori sostenevano che fare il calciatore sarebbe stato impossibile per me".

Da vincere la Coppa d'Africa a progettare case e palazzi il passo è veramente breve: almeno nel caso di Ismaël Bennacer, centrocampista che il Milan ha prelevato dall'Empoli in estate.

Finora l'algerino non ha convinto pienamente nel ruolo di mediano nel 4-3-3 di Pioli, venendo rimandato nei giudizi a tempi migliori sia per lui che per il club, invischiato a metà classifica e lontano ben undici lunghezze dalla zona Champions League.

Intervistato da 'Sportmediaset', Bennacer ha svelato che qualche anno fa avrebbe potuto proseguire gli studi per diventare un ingegnere, incoraggiato anche dagli stessi suoi professori.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"A scuola andavo bene e volevo diventare un ingegnere, i professori mi dicevano che sarebbe stato impossibile fare il calciatore".

Contro il Sassuolo ha sfiorato il primo goal in rossonero: solo un intervento in ripiegamento di Berardi gli ha impedito di esultare.

"Ho fatto un grosso errore, avrei dovuto tirare col destro e non ho visto l'avversario arrivare. Su questo devo lavorare ancora".

Potrebbe interessarti anche...