Berlusconi conferma: "Se salta il closing mi tengo il Milan, Donnarumma incedibile"

Probabile dietrofront per Gianluigi Donnarumma: Vincenzo Montella ha fatto visita al padre Alfonso e il Milan congela le trattative per i portieri.

E' un Silvio Berlusconi pronto a tornare in campo anche col Milan quello che, intervistato dal quotidiano 'La Verità', non esclude di tenersì il club e blinda Donnarumma.

"È un patrimonio del Milan. Splendido prodotto del nostro vivaio, sente forte nel cuore l'attaccamento alla maglia e ai colori rossoneri. Per noi è davvero incedibile", ha infatti assicurato l'attuale presidente.

Il quale resta ottimista anche riguardo al closing: "La parte cinese è stata condizionata da alcune impreviste ed imprevedibili difficoltà ma ha garantito caparre significative: siamo pronti a rispettare i nostri impegni e continuiamo a pensare che gli acquirenti rispetteranno i loro".

In caso contrario comunque l'alternativa è pronta: "Se l'operazione non andasse a buon fine, continueremo noi e lavoreremo per fare una squadra giovane e italiana. Io ci sono, la mia famiglia anche, procederemo con la vendita della società solo qualora ci siano tutte le garanzie sia finanziarie che di impegno per il rilancio del club".

Berlusconi infine incorona l'ex Ancelotti come migliore allenatore: "Lo dimostra la capacità di adeguarsi a squadre, ambienti e campionati diversi, raggiungendo sempre risultati straordinari".

Ma il patron del Milan non si lascia sfuggire neppure la battuta sulla presunta antipatia della Juventus: "Forse perché ha avuto ed hanno un Silvio Berlusconi in meno".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità