Berlusconi: "Riprendo il Milan? Mai tornare indietro"

Silvio Berlusconi esclude un ritorno di fiamma col 'suo' Milan: "L'amore è come il tabacco, poi si invelenisce. Voglio portare il Monza in Serie A".
Silvio Berlusconi esclude un ritorno di fiamma col 'suo' Milan: "L'amore è come il tabacco, poi si invelenisce. Voglio portare il Monza in Serie A".

Nonostante siano passati già oltre due anni dall'addio, Silvio Berlusconi dimostra di avere sempre un pensiero privilegiato per il Milan, anche adesso che è il proprietario del Monza.

Ai microfoni di 'Milano e Finanza', il 'Cavaliere' ha escluso che in futuro possa tornare al timone dei rossoneri: meglio evitare le minestre riscaldate che nel calcio non hanno mai portato troppa fortuna. Queste le sue dichiarazioni riportate da 'Il Corriere dello Sport'.

"Il Milan è stato un grande amore. Ma come diceva D'Annunzio, in questi casi, mai tornare indietro. Riaccendere un amore è come farlo con una sigaretta, il tabacco si invelenisce. E anche l'amore".

L'attenzione è tutta per il Monza che sta dominando il girone A della Serie C: il sogno è quello di portare i brianzoli per la prima storica volta nel massimo campionato.

"Ora mi occupo del Monza, che mi sta dando grandi soddisfazioni. Coltiviamo il sogno di portarlo in A. Riuscirci sarebbe fantastico".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...