Bernardeschi in scadenza: rinnovo in bilico, da cosa dipende e l’idea della Juve

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Non c’è solo Paulo Dybala in scadenza nel 2022 (e vicino al rinnovo). La Juventus riflette anche sui contratti di Mattia Perin, Mattia De Sciglio e, soprattutto, Federico Bernardeschi. L’esterno della Nazionale con il ritorno di Allegri ha ritrovato spazio, minuti, fiducia. Insomma, è tornato ad essere un elemento importante per le rotazioni (e non solo). Capace di acuti preziosi, come l’assist fornito a Chiesa nella partita vinta in Champions contro il Chelsea. Ma il prossimo giugno il contratto dell’ex Fiorentina scadrà. E il futuro?

In questo momento, secondo quanto appreso da calciomercato.com, la Juventus è impegnata nei discorsi per il prolungamento di Dybala. Contatti ufficiali con l’entourage di Bernardeschi per il rinnovo ancora non ce ne sono stati. Ma quello che filtra dalla Continassa è che le cifre dell’attuale accordo (4 milioni netti a stagioni) siano inavvicinabili e impossibili da replicare. Il club bianconero valuterà il rendimento di Berna da qui a fine campionato, poi deciderà il da farsi. Non è stata ancora fatta una scelta, ma di sicuro l’eventuale rinnovo sarebbe con uno stipendio rivisto al ribasso, probabilmente non oltre i 2,5, massimo 3 milioni a stagione. Intanto Bernardeschi deve guadagnarselo sul campo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli