Berrettini si inchina, è Djokovic il re di Wimbledon

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 11 lug. (askanews) - Troppo Novak Djokovic per Matteo Berrettini. Wimbledon è del numero uno al mondo che inanella la sesta vittoria sull'erba londinese, la ventesima in trenta finali del Grande Slam. La differenza arriva nel momento più importante del match. Nel sesto e settimo game del quarto set va sotto 0-30 ed inanella una serie di punti vincenti che lo portano a coinquistare il break decisivo (4-3). Si decide qui la finale di Wimbledon conquistata da Djokovic 6-7 (4), 6-4, 6-4, 6-3 dopo 3h23' di gioco. E Djokovic è ancora in corsa per il Grande Slam dopo aver vinto tre Slam consecutivi.

Non è bastato a Berrettini il pubblico a favore del centrale che ad un certo punto si è schierato apertamente dalla parte dell'italiano suscitando le ire del numero uno al mondo che serva vada a nozze quando il pubblico gli è contrario. Trae nuova linfa e benzina per poter tornare in corsa. Primo set con un super Berrettini che sotto 5-2 rimane aggrappato al match in un lunghissimo game nel quale annulla una palla break e si porta punto su punto fino al 6-6. Nel tie break tiene i turni di battuta e a quattro l'avversario. La spinta emotiva di Berrettini si chiude al primo parziale. Nel secondo set Djokovic arriva fino al 4-0. Berrettini recupera un break e si porta 5-3 ma nulla può. Terzo parziale in cui Djokovic parte subito bene e va 3-1. Il pubblico si schiera apertamente con l'italiano. Djokovic salva due palle break e si porta 4-2. Il parziale si chiude 6-4. Il quarto parziale il gioco decisivo è il sesto: Pazzesco il punto del 30-30 dopo essere stato sotto 0-30. Nole chiama a raccolta i suoi tifosi, sale 40-30, poi chiude un game complicato con il 4° punto di fila. Una battaglia. Nell'ottavo gioco Djokovic piazza due punti di fila e si porta a un turno di servizio dalla vittoria. Sul 5-3 Berrettini annulla due match point. Al terzo deve cedere. Djokovic è il re di Wimbledon.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli