Bestemmia e insulti all'assistente: tre giornate per Ninkovic

Il giocatore dell'Ascoli espulso dopo aver lasciato il campo: "Condotta offensiva e ingiuriosa mentre veniva allontanato con forza negli spogliatoi".
Il giocatore dell'Ascoli espulso dopo aver lasciato il campo: "Condotta offensiva e ingiuriosa mentre veniva allontanato con forza negli spogliatoi".

Costa caro a Nikola Ninkovic quanto fatto nel match perso 2-1 dell'ultimo turno di Serie B. Il centrocampista dell'Ascoli, sostituito al 71', si è scagliato contro l'arbitro e il direttore di gara una volta uscito dal campo, portato in panchina a forza dallo staff del club bianconero.

Il 25enne serbo dovrà infatti saltare tre gare dopo l'espulsione rimediata una volta uscito dal campo: in più 2000 euro di ammenda per Ninkovic, di cui si parla in ottica calciomercato e Serie A in questi giorni pre-apertura della finestra invernale di trasferimenti.

Ninkovic è stato squalificato

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"per comportamento scorretto nei confronti di un avversario (Settima sanzione); per avere, al 25° del secondo tempo, rivolto ingiustificatamente ad un Assistente un epiteto insultante e un'espressione blasfema, per avere, inoltre, all'atto del provvedimento di espulsione, reiterato la sua condotta offensiva e ingiuriosa mentre veniva allontanato con forza negli spogliatoi”.

Salteranno il prossimo turno di Serie B anche Giuseppe De Luca (Virtus Entella), Marius Marin (Pisa, Aleandro Rosi (Perugia), Davide Adorni (Cittadella), Samuele Birindelli e Robert Gucher (Pisa), Giovanni Crociata (Crotone) e Michele De Agostini (Pordenone).

Per Ninkovic ritorno in campo solamente per la gara contro il Frosinone del prossimo 25 gennaio: non ci sarà per le sfide contro Pisa e Benevento, previste per i prossimi giorni, nonchè per il primo incontro del 2020 contro il Trapani.

Potrebbe interessarti anche...