Binotto: Nel 2021 Ferrari per il podio, non per il Mondiale

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 28 ott. (askanews) - Mattia Binotto dà appuntamento al 2020 per vedere una Ferrari in lotta per il Mondiale. Realisticamente per il 2021 la Ferrari non tornerà a lottare per il Mondiale sostiene in una lunga intervista concessa a Carlo Vanzini di Sky Sport F1, "Mattia Binotto, l'originale" in onda domani alle 21.15 su Sky Sport F1. La Ferrari "deve tornare a lottare regolarmente per il podio, questo deve essere il nostro obiettivo. Sono certo che questa squadra è viva, sono certo che faremo un passo avanti. È il momento giusto per un cambio forte. Abbiamo l'opportunità di partire tutti con un nuovo regolamento 2022 e non solo, potremo tutti lavorare sull'aerodinamica 2022 solo da gennaio prossimo. Si tratta di una bella sfida, è una forte discontinuità, rimescolerà le carte". Il 2022 dà di nuovo l'opportunità a qualcuno di indovinare una strada. "Il regolamento per come è stato scritto è molto restrittivo, quindi ci sono poche opportunità di inventarsi qualcosa di strano. Le premesse sono quelle giuste: cercare di aumentare la spettacolarità, le vetture potranno perdere meno prestazione aerodinamica stando più vicine a quella davanti". Poi una battuta sulle imitazioni di Crozza. "Quando l'ho visto per la prima volta mi sono messo a ridere e lo faccio ancora ogni volta che lo vedo. Mi crea simpatia, mi diverte. Tutto sommato essere imitati da Crozza è divertente, in questa stagione ci sta, sdrammatizza anche la situazione, va bene così".