Boateng si sfoga: "Siamo solo numeri"

"Tutti questi soldi sono una maledizione. Il calcio ormai è solo un business, e noi siamo solo dei numeri". Parole forti, quelle che Kevin Prince Boateng ha usato nel corso di un'intervista rilasciata al quotidiano tedesco 'Bild', in cui il calciatore della Fiorentina si è sfogato contro il calcio di oggi.

"Se non funzioni, vieni sostituito. Semplice. Non c'è più fedeltà, ed è triste - ha aggiunto Boateng -. Bisognerebbe fare un sondaggio e vedere quanti giocatori sono contenti di andare agli allenamenti, in quanti si divertono. Ovviamente il calcio per i professionisti è un lavoro, ma è così ben pagato che diventa uno stress, la pressione è gigantesca. E così si fa presto a parlare di depressioni o cose del genere".

L'ex Milan e Barcellona ha poi rivelato il cambiamento della propria percezione nei confronti del gioco: "Ci sono momenti nei quali mi diverto e momenti nei quali non mi diverto. Prima mi divertivo sempre".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...