Bolaffi, all'asta due biciclette e altri memorabilia di Pantani

Lme
·2 minuto per la lettura

Milano, 18 nov. (askanews) - Aste Bolaffi annuncia la vendita all'asta di un'esclusiva selezione di memorabilia del ciclismo della squadra Mercatone Uno, tra cui due biciclette di Marco Pantani, maglie firmate dai campioni della squadra, quadri, sculture e coppe. I 37 lotti, che originariamente erano parte della collezione dello sponsor Mercatone Uno, costituiscono un capitolo speciale della prossima asta di "Sport memorabilia", in programma il 9 dicembre in modalità internet live sul sito di Aste Bolaffi. Le biciclette proposte sono due modelli da gara Bianchi con telaio speciale in lega ultraleggera, grazie alla tecnologia Ev4 che lo rende ancora più rigido, e dal peso inferiore ai 900 grammi, vero record per l'epoca, realizzato appositamente per Pantani. La prima bici fu preparata/usata durante il Tour de France del 2000. Con lo stesso modello Pantani vinse due tappe memorabili di quel Tour: l'11esima da Carpentras a Mont Ventoux del 13 luglio, arrivando davanti a Lance Armstrong, e la 14esima da Briançon a Courchevel del 16 luglio in cui rifilò quasi un minuto allo stesso statunitense. La seconda, invece, fu preparata/usata per la prova su strada delle Olimpiadi del 2000 disputate a Sydney. Le due biciclette sono proposte con una stima di 25.000-30.000 euro ciascuna. Tra gli altri cimeli in asta compaiono una maglia gialla del Tour de France 1998 e due maglie rosa dell'81esimo Giro d'Italia del 1998 firmate con dedica da Pantani, una maglia rosa dell'83esimo Giro d'Italia del 2000 e una maglia gialla del Tour de Suisse del 1998 firmate da Stefano Garzelli, oltre a un lotto composto da una raccolta di dodici maglie di ciclisti della squadra dal 1995 al 2000 e trofei, sculture e dipinti dedicati a Pantani e a Mercatone Uno. Marco Pantani rappresenta una figura di indiscussa rilevanza nella storia, sportiva e non solo, del nostro Paese. Per questo la cessione dei memorabilia appartenuti al grande ciclista, tra i più celebri Ambassador di Mercatone Uno - necessariamente tramite procedura competitiva, in virtù delle norme che regolano la procedura di Amministrazione Straordinaria a cui attualmente il Gruppo è sottoposto - costituisce un'occasione di valorizzazione e di restituzione agli appassionati di questo sport di asset e oggetti di grande valore. Nell'anno in cui il Pirata avrebbe compiuto 50 anni, la rara opportunità di conquistare un pezzo di storia del ciclismo italiano si offre a collezionisti e ammiratori delle sue epiche imprese ma anche ad associazioni e potenziali mecenati che potrebbero donare i cimeli a istituzioni sportive e musei, per mantenere sempre viva la memoria del grande scalatore.