Bologna batte SPAL, Soriano all’ultimo respiro: cori per Sinisa

notizie.it
bologna spal
bologna spal

Nell’anticipo della seconda giornata di Serie A, va in scena il derby emiliano tra Bologna e SPAL (squadra della città di Ferrara). A spuntarla sono i rossoblu con una rete di testa, al 93esimo minuto del centrocampista Roberto Soriano. Anche se c’è stato un solo gol, la partita ha regalato diverse emozioni, grazie soprattutto alle strepitose parate del portiere spallino Berisha, autore di alcune parate davvero spettacolari. Niente ha potuto però sul colpo di testa di Soriano: il Bologna sale a 4 punti, la SPAL resta a zero.

Ma il protagonista della serata, in qualsiasi modo fosse andata la partita, era lui, Sinisa Mihajlovic. Il cuore dei giocatori durante tutto il match batteva per il loro allenatore, allineato a quello di tutti i tifosi presenti. La vittoria è stata per lui. Stando a quanto riportato dal sito ansa.it, quando lo speaker del Bologna ha scandito il nome dell’allenatore la curva Bulgarelli è esplosa in un fragoroso coro: “Per Sinisa alè”.

Bologna batte SPAL, cori per Sinisa

Poi Mihajlovic arriva sul campo e si dirige verso la sua amata panchina. E tutto il Dall’Ara si alza in piedi per tributargli un toccante e prolungato applauso. Mihajlovic ringrazia, alza le mani e si siede al suo posto. Ma è costretto ad alzarsi nuovamente solo pochi minuti dopo. I cori per lui non cessano mai durante la partita e sulla curva compaiono anche degli striscioni per lui e la squadra. In uno di essi c’era scritta la seguente frase: “Combattiamo ogni battaglia per Sinisa e per la maglia. Carica ragazzi”.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...