Bologna-Chievo 4-1: Super Dzemaili, Donadoni mette la seconda

Il Bologna agguanta la seconda vittoria consecutiva e rifila quattro goal al Chievo, con Dzemaili e Verdi in evidenza. Inutile la rete di Castro.

Il Bologna passa in svantaggio ma nel secondo tempo si abbatte come un ciclone contro il Chievo Verona ,   con una potenza di fuoco forse mai mostrata così in questo campionato. Al goal iniziale di Castro, risponde una doppietta del solito Dzemaili e i due sigilli di Verdi e Di Francesco. Donadoni mette in serie la seconda vittoria consecutiva.

Roberto Donadoni conferma il suo classico 4-3-3. In attacco c'è però una novità rispetto alle ultime giornate, con l'inserimento di Krejci al posto di Di Francesco, che ultimamente lo aveva scalzato. In difesa Mbaye parte dalla panchina, con Helander dirottato sulla sinistra. Nel Chievo Birsa agisce alle spalle della coppia Inglese-Pellissier. A centrocampo Castro è l'incaricato a dare qualità, con Radovanovic ed Hetemaj a protezione della difesa. Spolli viene preferito a Dainelli. Nelle prime battute di gioco, il match stenta a decollare.

La prima grande occasione della partita arriva per il Bologna, quando al 15' Dzemaili spara sopra la traversa un pallone d'oro di Krejci, a due metri dalla linea di porta. La partita si stabilizza su ritmi bassi e le due squadre, nonostante abbiano poco o nulla da perdere, pensano più a non scoprirsi. Il Bologna fa maggiormente la gara, tenendo il pallone a centrocampo, ma a sorpresa è il Chievo a trovare la rete del vantaggio, con un delizioso scavetto di Lucas Castro a tu per tu con Da Costa.

Nel secondo tempo Mattia Destro sancisce ancora una volta la sua annata opaca, divorandosi una colossale occasione davanti a Sorrentino. Nel frattempo la squadra di Rolando Maran ha diminuito i giri del motore, con il pubblico del Dall'Ara sempre più rumoroso. Gli uomini di Donadoni prendono campo e coraggio, trovando la rete del pareggio con Simone Verdi, che festeggia così la chiamata in Nazionale. A venti minuti dalla fine comincia a scatenarsi il ciclone del Bologna. Blerim Dzemaili sale in cattedra e trova una doppietta da urlo, come tutta la sua stagione. Poi, in pieno recupero, trova la gioia anche Di Francesco, con un preciso destro. Tutto il Dall'Ara alla fine è una bolgia, come mai successo in questo campionato.

I GOAL

40' CASTRO 0-1 - Il goal iniziale del Chievo porta la firma di Lucas Castro, bravo a sfruttare una giocata prepotente di Inglese. Sulla palla vagante in area, poi, l'ex Catania si avventa e con uno scavetto batte Da Costa in uscita bassa. Il Bologna contesta una presunta posizione di fuorigioco, ma il replay rende onore alla non chiamata del guardalinee.

60' VERDI 1-1 - La segnatura è di Verdi, che non timbrava da cinque mesi, ma gran parte del merito va dato a Krejci. L'ex Sparta Praga si porta a spasso la difesa del Chievo e dalla sinistra pennella l'assist per l'accorrente Verdi, che di sinistro batte a rete a colpo sicuro. 

72' DZEMAILI 2-1 - Di Francesco sfonda sulla fascia destra, appena gettato nella mischia da Donadoni, il suo cross è forte e preciso per il solito Blerim Dzemaili, che si lancia in tuffo in area e di testa batte ancora Sorrentino. 

90' DZEMAILI 3-1 - Il centrocampista svizzero segue in contropiede Simone Verdi, che porta palla. Quest'ultimo è preciso nel dare il pallone al momento giusto a Dzemaili, che di destro firma la personale doppietta.

94' DI FRANCESCO 4-1 - Ancora in contropiede, con un Chievo riversato in attacco, Di Francesco si accentra dalla sinistra e con un destro secco batte Sorrentino sul primo palo. 

I MIGLIORI

BOLOGNA: VERDI

Alla squadra di Roberto Donadoni è mancato come il pane, durante il suo periodo ai box. Adesso Simone Verdi ha ripreso la condizione fisica ed un posto da titolare nel Bologna, e la differenza si vede. Svaria su entrambe le fasce e gioca indifferentemente il pallone sia con il destro che con il sinistro. Il goal è solo la ciliegina sulla torta. Premio a pari merito con l'autore della doppietta Blerim Dzemaili.

CHIEVO: CASTRO

In una giornata opaca per la sua squadra, Lucas Castro è al solito uno dei giocatori che mette in campo più qualità e classe. Apre i conti del match con uno scavetto delizioso, poi però si perde insieme a tutti i suoi compagni. 

I PEGGIORI

BOLOGNA: DESTRO

Il goal contro il Sassuolo sembrava potesse essere il primo di tanti, ed invece Mattia Destro viene nuovamente divorato dai suoi incubi. Movimenti errati in attacco ed un goal sciupato a tu per tu con Sorrentino.

CHIEVO: HETEMAJ

Il peggiore del centrocampo, con Radovanovic che fa legna e Castro che si butta in avanti, il finlandese disputa una partita totalmente anonima.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità