Bologna, Mihajlovic ringrazia Mancini: "È stato il primo a chiamarmi quando mi sono ammalato"

Sinisa Mihajlovic in conferenza ha ringraziato il CT Mancini: "Il primo a venirmi a trovare in ospedale, abbiamo riallacciato la nostra amicizia".
Sinisa Mihajlovic in conferenza ha ringraziato il CT Mancini: "Il primo a venirmi a trovare in ospedale, abbiamo riallacciato la nostra amicizia".

Nella conferenza stampa al 'Dall'Ara' di Bologna Sinisa Mihajlovic ha parlato della sua malattia, dando coraggio e consigli a tutte quelle persone che sono vittime di malattie di quel calibro, e poi ha voluto ringraziare tutti quelli che gli sono stati accanto.

Fra le persone che Sinisa ha voluto ringraziare nella toccante conferenza, oltre a tutti i medici e allo staff del Sant'Orsola, c'è stato anche il CT della Nazionale Roberto Mancini: l'allenatore degli azzurri era un vecchio amico di Mihajlovic e quando ha saputo della malattia che lo ha colpito è stato il primo a farsi avanti per dare il suo supporto al serbo.

"Ecco, proprio a proposito degli amici più stretti. Con Mancini non ci sentivamo da 4 anni per una cosa che era successa. E' stato il primo a chiamarmi quando mi sono ammalato e il primo a venirmi a trovare in ospedale. Sono contento che abbiamo riallacciato la nostra amicizia. E sono molto contento anche per quello che sta facendo con la nazionale".

Un'amicizia ritrovata nel momento del massimo bisogno quella fra Mihajlovic e Mancini, che con la Nazionale sta ottenendo risultati impressionanti. Dei segnali di un rapporto speciale fra i due allenatori ci sono stati già in precedenza, quando l'11 di ottobre scorso Miha è stato invitato all'allenamento della Nazionale da Roberto Mancini e dal presidente della Federcalcio Gabriele Gravina. Con la gratitudine dimostrata pubblicamente all'amico CT Sinisa ha dimostrato ancora una volta di essere un uomo di grande levatura.

 

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...