Bologna-Milan 2-4, poker e rossoneri in testa

·2 minuto per la lettura

Il Milan vince 4-2 sul campo del Bologna nell'anticipo serale della nona giornata della Serie A e vola in testa alla classifica, scavalcando il Napoli che domenica fa visita alla Roma. I rossoneri salgono a 25 punti, con una lunghezza di vantaggio sui partenopei. 

Il Milan sblocca il risultato al 16' con Leao, che scappa a sinistra e calcia: Medel devia, Skorupski non interviene e 0-1. Il Bologna resta in 10 per l'espulsione di Soumaoro, che stende Krunic lanciato verso la porta: il giocatore del Milan non è in possesso del pallone, ma per l'arbitro Valeri si tratta di un'occasione da gol e scatta il cartellino rosso. Con l'uomo in più, il Milan raddoppia al 35'. Mischia e palla a Calabria, destro potente e palla in rete: 0-2. Il Bologna, in avvio di ripresa, raddrizza tutto in 3 minuti. Al 49' Barrow calcia un corner da sinistra, Ibrahimovic in versione difensore sfiora e infila nella propria porta: 1-2. Il Milan si siede e il Bologna pareggia al 52' ancora con Barrow. Taglio perfetto, conclusione che non lascia scampo a Tatarusanu: 2-2. 

GUARDA ANCHE - Mihajlovic: "Tradizione negativa con il Milan? Perdevo anche con me stesso.."

Il Milan deve ricominciare da zero, ma può giocare l'ultima mezz'ora in doppia superiorità numerica. Al 58', infatti, Valeri espelle anche Soriano per un intervento falloso su Ballo-Touré. In 9 il Bologna crea addirittura un'occasione d'oro con Arnautovic, che non riesce a superare Tatarusanu in uscita. Nel finale, il Milan sfonda. All'84' Bennacer risolve il rebus con un sinistro al volo dal limite: palla nell'angolo basso, 2-3. Al 90' c'è gloria anche per Ibrahimovic, che stavolta segna nella porta giusta: 2-4, Milan primo. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli