Bonucci, Chiellini e Marchisio ammoniti: la finale di Cardiff non è a rischio

Nessuna sorpresa nell'elenco dei 22 convocati della Juventus per la gara di ritorno contro il Monaco: out solo gli infortunati Pjaca, Rugani e Kean.

Un giallo che non pesa. E' quello rimediato da Leonardo Bonucci, Giorgio Chiellini e Claudio Marchisio, ammoniti in Monaco-Juventus ma che non rischiano di saltare l'eventuale finale di Champions.

Il regolamento del torneo, infatti, parla chiaro e fa tirare un sospiro di sollievo ai due difensori e al centrocampista bianconeri: tutte le ammonizioni accumulate dalle squadre ancora in corsa in Champions ed Europa League, vengono azzerati in semifinale.

La novità è stata istituita dal 2014/2015 e consente ai calciatori di 'ripulirsi' al termine dei quarti: Bonucci, Chiellini e Marchisio, in questo modo, qualora dovessero incappare in un altro cartellino giallo al ritorno non avranno il timore di dare forfait a Cardiff per squalifica (scatta al terzo) se la Juve riuscisse ad eliminare i francesi.

Questi i passaggi chiave dell'art. 49 del regolamento ufficiale UEFA Champions League:

- 49.03 Il conteggio dei cartellini gialli e le squalifiche per somma di ammonizioni proseguono anche nella fase successiva della competizione oppure nella UEFA Europa League della stagione in corso.

- 49.04 Eccezionalmente, tutti i cartellini gialli che portano alla squalifica per somma di ammonizioni espirano al termine degli spareggi. Il conteggio quindi riparte da zero dalla fase a gironi. Inoltre tutti i cartellini gialli vengono azzerati alla fine dei quarti di finale. Le ammonizioni accumulate sino ai quarti, non vengono quindi conteggiate in semifinale.

- 49.05 La conta dei cartellini gialli in UEFA Champions League o in UEFA Europa League espira al termine della stagione.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità