Bordeaux, i tifosi contro il presidente: invasione di campo e gara sospesa

Il Bordeaux batte 6-0 il Nimes ma scoppia il caos in campo quando i tifosi invadono il terreno di gioco in segno di protesta contro il presidente.
Il Bordeaux batte 6-0 il Nimes ma scoppia il caos in campo quando i tifosi invadono il terreno di gioco in segno di protesta contro il presidente.

Il Bordeaux vince 6-0 contro il Nimes nel turno infrasettimanale di Ligue 1, ma la serata del club francese viene scossa dalla feroce contestazione dei propri tifosi contro il presidente, che ha portato addirittura alla sospensione del match.


Dopo appena dieci minuti di gioco alcuni ultras hanno fatto irruzione sul terreno di gioco in segno di protesta, rientrata poi dopo 20 minuti solo a fronte della concessione di dispiegare un particolare striscione contro la società.

La tifoseria del Bordeaux chiede a gran voce le dimissioni del presidente, che a fine gara ha commentato il grave episodio:

"È una situazione triste per il club. È inaccettabile e non è l'immagine che la città e la Francia vogliono dare. Abbiamo chiesto più volte un dialogo con gli ultras. Confermo che non mi dimetterò, il Bordeaux è un club ambizioso e ha valori che difenderò a lungo".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...