Bottas: "Se ci tolgono il DAS non sarà poi un gran problema"

Giacomo Rauli
motorsport.com

Lasciando in disparte per qualche attimo l'argomento Coronavirus, che anche nel Paddock di Melbourne sta accedendo ben più di qualche preoccupazione, ad attrarre l'attenzione ci sono anche aspetti tecnici delle monoposto, che faranno il proprio esordio nel Mondiale 2020 di F1 questo weekend al GP d'Australia.

Sotto la lente d'ingrandimento è finito il DAS, il Dual Axis Steering, sistema già visto nei test di Barcellona che modifica la convergenza delle ruote anteriori delle Mercedes W11 di Hamilton e Bottas tramite lo spostamento del volante.

Nelle ultime ore il DAS è stato oggetto di una lettera di chiarimenti normativi arrivata alla FIA e redatta dagli ingegneri di Ferrari e Red Bull. A Milton Keynes sono certi che il DAS sia illegale: anche per questa trovata che sta facendo discutere il paddock è stata scritta una lettera di chiarimento regolamentare a Nikolas Tombazis.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Leggi anche:

Mercedes DAS illegale? Red Bull e Ferrari hanno scritto alla FIASegreto Mercedes: ecco la prima immagine del DASCaso Mercedes: ecco lo sfogo d'aria modificato della W11

Analoga scrittura sarebbe stata spedita da Maranello dove sostengono che il Dual Axis Steering modifica i parametri della sospensione in rettilineo e, quindi, ci sarebbe un influsso aerodinamico oltre che un beneficio nella salvaguardia degli pneumatici.

Oggi, intanto, Valtteri Bottas ha fatto sapere senza troppe remore di non essere preoccupato dall'eventuale non utilizzo del sistema qualora fosse ritenuto illegale o vi fossero anche solo ragionevoli dubbi a tal riguardo.

"Dovremo vedere cosa accade, ma come ho detto saremmo molto felici di averlo. Ma questo non dipende dal team, sebbene la squadra abbia calcolato il fatto che ci fosse il rischio di non poterlo montare sulla monoposto. Noi vorremmo usarlo, ma se c'è un rischio grosso, allora non lo useremo e non ci saranno grossi problemi a non usarlo".

Bottas ha ammesso che il nuovo sistema dovrebbe essere utilizzato prevalentemente nel corso delle Qualifiche per preparare al meglio le gomme, mantenendole nella giusta finestra d'utilizzo.

"Capiremo meglio nel corso delle Libere dove usare il DAS, ma direi che in Qualifica dovremmo usarlo. Sono sicuro che utilizzeremo il DAS in qualche rettilineo, dipenderà da che tipo di giro staremo effettuando, in quale sessione, e così via. Siamo contenti di avere questo sistema sulla monoposto, speriamo che possa darci un vantaggio, ma vedremo".

Infine, il finnico ha anche parlato di come sono andate le due settimane di test pre-stagionali al Montmelo di Barcellona, in cui, soprattutto nella seconda settimana, Mercedes ha faticato dal punto di vista dell'affidabilità dei propri motori sia sulla W11 che sulla Williams FW43.

"Dai test abbiamo ottenuto il massimo possibile. E' normale non andare al 100%, e anche trovare cose che si possono fare meglio in vista della prima gara della stagione. Abbiamo infatti notato alcuni problemi al motore".

"Abbiamo esaminato gli aspetti a tal proposito e abbiamo fatto tutto il possibile per essere sicuri di poter correre a Melbourne con la massima potenza possibile e con una buona affidabilità. Sono fiducioso, e ho molta fiducia nel team".

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 <span class="copyright">Zak Mauger / Motorsport Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Zak Mauger / Motorsport Images

Zak Mauger / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 <span class="copyright">Glenn Dunbar / Motorsport Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Glenn Dunbar / Motorsport Images

Glenn Dunbar / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 <span class="copyright">Andy Hone / Motorsport Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Andy Hone / Motorsport Images

Andy Hone / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 <span class="copyright">Zak Mauger / Motorsport Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Zak Mauger / Motorsport Images

Zak Mauger / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 EQ Power+

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 EQ Power+ <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 EQ Power+ Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 <span class="copyright">Andrew Hone / Motorsport Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Andrew Hone / Motorsport Images

Andrew Hone / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 <span class="copyright">Zak Mauger / Motorsport Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Zak Mauger / Motorsport Images

Zak Mauger / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 <span class="copyright">Steven Tee / Motorsport Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 Steven Tee / Motorsport Images

Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG Petronas F1

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG Petronas F1 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG Petronas F1 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG Petronas F1

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG Petronas F1 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG Petronas F1 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Potrebbe interessarti anche...