Boxe, Abbes Mouhiidine campione d'Europa: chi è il pugile campano

Boxe, Abbes Mouhiidine campione d'Europa: chi è il pugile campano (Photo by Srdjan Stevanovic/Getty Images)
Boxe, Abbes Mouhiidine campione d'Europa: chi è il pugile campano (Photo by Srdjan Stevanovic/Getty Images)

Si chiama Abbes Mouhiidine e da due giorni sui social network non si parla che di lui. Il 24enne pugile campano è infatti il nuovo campione d’Europa dei pesi massimi.

LEGGI ANCHE: Pugilato, mondiale Elite a Belgrado: poker di vittorie per gli azzurri

Abbes Mouhidine ha conquistato l’oro nei 92 kg nella rassegna continentale di Yerevan, in Armenia, battendo in finale 5-0 lo spagnolo di origine cubana, Emanuel Reyes. Dopo aver sconfitto il rivale, ha detto: "L'Italia è tornata, non solo per il mio oro che è frutto di tanti allenamenti e sacrifici, ma anche per il rendimento di tutti gli altri ragazzi a questi Europei. Non siamo solo una squadra, siamo una famiglia".

LEGGI ANCHE: Boxe, Anna Lisa Brozzi: chi è la nuova campionessa europea dei pesi piuma

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Tokyo 2020, Irma Testa: "Bella medaglia, boxe ora è anche donna"

Ma chi è Abbes Mouhiidine? Il campione è nato 24 anni fa in Campania, da mamma italiana e papà marocchino. “Dietro la mia nascita non c’è una classica storia di immigrazione", ha spiegato tempo fa Mouhiidine, "mio padre era studente di ingegneria in Marocco e venne in Italia per laurearsi. Quando incontrò mia madre fu amore a prima vista, tutto qui. Se ne è andato troppo presto”. Ora che è campione d'Europa, il primo pensiero di Abbes Mouhiidine è stato proprio per suo padre.

LEGGI ANCHE: “Io, campionessa di boxe in Italia ma senza cittadinanza”: la storia di Pamela

Il pugile, che è nato ad Avellino, è tesserato con il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro. Abbes Mouhiidine non ha iniziato subito con la boxe: prima di arrivare a indossare i guantoni, si è dedicato al karate incoraggiato da sua madre e poi ha fatto kickboxing. A 17 anni è passato al pugilato.
In Armenia ha sfoggiato una boxe di livello assoluto: guardia bassa, mobilissimo sul ring, ha tolto al rivale ogni possibilità di vittoria. Un successo meritato.

LEGGI ANCHE: Boxe, Irma Testa torna sul ring: convocata per i Mondiali femminili

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli