Boxe, ad Assisi nasce l’European boxing academy

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 14 apr. (askanews) - Assisi sarà presto la capitale europea della boxe con un progetto di respiro mondiale. È stata infatti presentato oggi il nuovo progetto 'European boxing academy', l'Accademia di formazione esclusiva per tutte le figure professionali del mondo della boxe (tecnici sportivi, arbitri-giudici, medici, dirigenti, manager, promoter, cutmen, delegati tecnici ITO), nonché centro di allenamento per tutte le squadre internazionali, in primis per le nazionali italiane di pugilato.

Alla presentazione sono intervenuti, tra gli altri, il presidente Aiba Umar Kremlev, il presidente Eubc Franco Falcinelli, il sindaco di Assisi Stefania Proietti, Flavio D'Ambrosi, presidente della Federazione pugilistica italiana (Fpi).

"L'Italia - ha detto Kremlev - è la terra da cui è partita la cultura del pugilato. Ad Assisi arriveranno migliaia di persone tra atleti, tecnici e manager per far diventare la boxe uno sport di massa in ogni paese del mondo. L'Academy è un progetto dedicato soprattutto ai giovani, in particolare a quelli più disagiati, offrendo educazione, recupero e condivisione dei valori propri dei grandi campioni".

"Assisi - ha commentato il sindaco Proietti - è il luogo ideale dello Sport e siamo onorati di contribuire a rafforzare la presenza del pugilato nel nostro territorio, riqualificandolo e facendo di questa città uno dei poli mondiali di questa disciplina".

All'interno del progetto, Artmediasport, attuale advisor Fpi, si occuperà dei rapporti con i media e delle attività di fundraising.