Brahim Diaz verso la permanenza al Milan. Anche grazie ad Ancelotti

·1 minuto per la lettura

Tra le priorità del Milan per la prossima tornata estiva di mercato c'è di sicuro la conferma di Brahim Diaz. Il trequartista spagnolo, infatti, è letteralmente esploso nel finale della scorsa stagione dopo una prima parte già soddisfacente e un'esperienza rossonera chiusa con 7 gol e 4 assist.

Brahim Diaz e Stefano Pioli | Jonathan Moscrop/Getty Images
Brahim Diaz e Stefano Pioli | Jonathan Moscrop/Getty Images

Il classe 1999, dopo l'esperienza al Manchester City, è atterrato a Milanello in prestito secco dal Real Madrid, che però lo riporterà a Valdebebas dal 1° luglio se Paolo Maldini e Ricky Massara non troveranno prima l'accordo con la dirigenza delle Merengues. E in questo senso l'orientamento degli uomini mercato rossoneri è chiaro: rinnovare ancora il prestito, magari inserendo un diritto/obbligo di riscatto non troppo elevato da esercitare nell'estate del 2022. Lo ha rivelato l'edizione odierna di Tuttosport che spiegato anche come la cifra dovrebbe aggirarsi intorno ai 25 milioni di euro.

Carlo Ancelotti | Jan Kruger/Getty Images
Carlo Ancelotti | Jan Kruger/Getty Images

Tutto sarà deciso da Carlo Ancelotti, da pochissimi giorni tornato ufficialmente sulla panchina del Real Madrid dopo le dimissioni di Zinedine Zidane. L'ex tecnico (e calciatore) rossonero deciderà sulla permanenza o meno di Brahim Diaz, ma gli ottimi rapporti - e il ritorno alla base di Gareth Bale - portano la strada di Diaz in direzione Milanello.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli