Brasile-Argentina 0-1: Messi vince sulla noia

Gabriel Jesus sbaglia un rigore, Messi fa lo stesso ma sulla respinta batte Alisson: Argentina batte Brasile di misura.
Gabriel Jesus sbaglia un rigore, Messi fa lo stesso ma sulla respinta batte Alisson: Argentina batte Brasile di misura.

Un Brasile deludente, un'Argentina salvata solo dalla seconda possibilità di Leo Messi. Un Clasico del Sud America, stavolta amichevole e non valido per qualificazioni e tornei ufficiali, che non ha certo soddisfatto i milioni di tifosi desiderosi di assistere al grande match.


Finisce 1-0 l'amichevole tra Brasile e Argentina giocata al King Saud University Stadium di Riyad, Arabia Saudita. A decidere il match Leo Messi, dopo che Alisson aveva respinto la sua conclusione su calcio di rigore: sulla respinta l'attaccante del Barcellona ha avuto la meglio.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Ha avuto la meglio per gran parte della gara l'Argentina, più volte al tiro e decisa a dar vita ad una buona prestazione nonostante una formazione sulla carta meno insidiosa di quella brasiliana. Per l'Abiceleste in campo anche Lautaro Martinez, non in palla rispetto alle ultime settimane.

Nello specifico è stato il solo Messi, rientrante dopo una lunga squalifica, a provare realmente a dare un po' di verve alla gara, con diversi tiri respinti da Alisson in uno speciale testa a testa che ha visto il brasiliano leggermente avanti, nonostante la rete subita al 13' della prima frazione.

E il Brasile? Da rivedere completamente. Senza Neymar i verdeoro non sono riusciti a sopperire alla sua presenza come accaduto invece nell'utlima Copa America vinta. Un rigore sbagliato per parte, con Gabriel Jesus che ha tirato fuori dagli undici metri appena pochi minuti rispetto al vantaggio decisivo dell'Argentina.

Per entrambe si avvicina la nuova Copa America, quella prevista nel 2020 tra Argentina e Colombia al via il prossimo giugno.

L'Albiceleste avrà un'ulteriore possibilità di conquistare il torneo dopo anni e anni di delusioni, sopratutto per un Messi che potrebbe essere all'ultima occasione utile per alzare qualcosa con la sua rappresentativa, tra l'altro in casa. E' giunta l'ora?

Potrebbe interessarti anche...