Brasile-Argentina, match sospeso per covid: caos in campo

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Brasile-Argentina sospesa per covid e per mancato rispetto delle regole relative alla quarantena. A San Paolo, il match valido per le qualificazioni ai Mondiali 2022 è stato interrotto dall'ingresso in campo di esponenti delle autorità sanitarie locali dopo 4 minuti di gioco: nel mirino dei funzionari, 4 giocatori dell'Argentina. Emiliano Martínez, Giovani Lo Celso, Emiliano Buendia e Cristian Romero militano in club della Premier League, in Inghilterra, e avrebbero fornito false informazioni nella documentazione necessaria per entrare in Brasile e non avrebbero rispettato le regole relative alla quarantena.

Secondo l'Anvisa, l'ente regolatore sanitario brasiliano, i 4 calciatori argentini avrebbero affermato di aver fatto tappa in Venezuela prima di raggiungere San Paolo. L'informazione si sarebbe rivelata falsa. Inizialmente, ai 4 giocatori sarebbe stato consentito di scendere in campo. La situazione è precipitata con l'ingresso dei funzionari sul terreno di gioco. La federcalcio argentina dal proprio profilo Twitter annuncia la sospensione del match, mentre dallo stadio rimbalzano le voci dei protagonisti. "Perché non sono venuti a cercarli in albergo?", chiede il ct argentino Scaloni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli