Brasile choc: c'è lesione per Neymar e Danilo, girone finito e speranza ottavi. Il 10: 'Non mi arrendo' FOTO e VIDEO

La Selecao perde due pezzi da 90, almeno per quanto concerne i gironi: per Neymar la diagnosi dopo l'infortunio nel match inaugurale di ieri, a causa dell'intervento di Milenkovic, è di "lesione al legamento laterale della caviglia destra". Gli esami strumentali a cui si è sottoposto hanno evidenziato il problema serio alla caviglia. Il medico del Brasile, Rodrigo Lasmar, ha detto che il 10 "non sarà a disposizione per le prossime due partite, ma sta lavorando con l'obiettivo di essere recuperato per il resto del Mondiale".

SPERANZA OTTAVI - Secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo, l'entourage del 10 verdeoro ha fatto sapere che salterà sicuramente le partite contro la Svizzera e il Camerun, ma potrebbe però recuperare per gli eventuali ottavi di finale.

ANCHE DANILO FUORI - Al termine della partita con la Serbia, anche il terzino della Juve Danilo ha lasciato il campo zoppicando vistosamente. Inizialmente le sue condizioni non sembravano destare particolari preoccupazioni, ma i controlli svolti in mattinata hanno invece lanciato l'allarme: si tratta infatti di una lesione al legamento mediale della caviglia sinistra, che gli impedirà di giocare contro Svizzera e Camerun. Nei prossimi giorni saranno rivalutate le sue condizioni, la speranza è di recuperare anche lui per la fase finale.

LE PAROLE DI O'NEY - Il fuoriclasse tramite Instagram ha raccontato le sue emozioni: "L'orgoglio e l'amore che provo indossando la maglia è inspiegabile. Se Dio mi desse l'opportunità di scegliere un paese in cui nascere, sarebbe il Brasile. Niente nella mia vita è stato scontato o facile, ho sempre dovuto inseguire i miei sogni e i miei obiettivi. Non augurare mai del male a qualcuno, ma aiutare chi ha bisogno. Oggi è diventato uno dei momenti più difficili della mia carriera... e di nuovo in un Mondiale. Ho un infortunio sì, è fastidioso, farà male ma sono sicuro che avrò la possibilità di tornare perché farò del mio meglio per aiutare il mio paese, i miei compagni e me stesso. Aspettare a lungo che il nemico mi abbatta in questo modo? Mai! Sono il figlio del Dio dell'impossibile e la mia fede è infinita".