Brindisi cade in piedi a Saragozza

Happy Casa Brindisi lotta per tutto l’arco della partita al Pabellon Principe Felipe de Zaragoza, ma deve cedere dopo due overtime la posta in palio ai padroni di casa del Casademont.

Un match vibrante e ben giocato dai ragazzi di coach Vitucci, determinati nel lottare contro i più attrezzati spagnoli nella settima giornata di Basketball Champions League. Pur priva di capitan Banks, la Happy Casa fornisce una prestazione coraggiosa e gagliarda, a maggior ragione dopo la partenza ad handicap del primo quarto in cui finisce subito in doppia cifra di svantaggio.

Passo dopo passo, Brindisi raggiunge il pareggio e il primo vantaggio della partita con John Brown sul 41-42. La percentuale scadente ai tiri liberi, 21/36, non premia i biancoazzurri nel match punto a punto in cui anche i padroni di casa risultano parecchio imprecisi (27/43 ai liberi). Zanelli realizza il jumper del 71-71 a un secondo dalla fine dei tempi regolamentari. Al primo overtime Brindisi ha la possibilità di tirare per vincere ma Brown commette fallo in attacco sull’ultima azione (81-81).

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Dopo 50 minuti il Zaragoza si prende la vittoria con le unghie e con i denti nonostante le due triple nel finale di Stone a rimescolare ancora una volta le carte. Da registrare l’uscita di scena di Martin al 40’, seguiranno accertamenti medici sulle sue condizioni fisiche.  

Top scorer del match Stone con 27 punti e 19 rimbalzi tirando con 8/18 dal campo per una valutazione pari a 38. Ottime le prestazioni del gruppo italiano formato da Zanelli, Iannuzzi, Campogrande, Gaspardo e Ikangi tutti protagonisti nelle rotazioni di coach Vitucci.

I biancoazzurri torneranno in campo domenica 8 dicembre alle ore 17:00 per il big match al PalaPentassuglia contro la Dinamo Sassari. Nel prossimo turno di Champions League, prima giornata del girone di ritorno, i lituani del Neptunas Klaipeda saranno ospiti a Brindisi mercoledì 11 dicembre alle ore 20:30.

Potrebbe interessarti anche...