Brozovic intoccabile e insostituibile: ma Inzaghi pensa a un'Inter senza di lui

Sempre presente. Marcelo Brozovic è insieme a Milan Skriniar il giocatore dell'Inter con più minuti in questo inizio di stagione. Sei volte in campo in Serie A, due in Champions League, otto presenze per un totale di 657' giocati. Numeri che servono a ribadire quelle che sono le gerarchie, nonostante l'arrivo dall'Empoli di un talento come Kristjan Asllani, in mezzo al campo è sempre il croato a comandare. L'ex giocatore della Dinamo Zagabria non conosce la parola turnover, ma qualcosa potrebbe presto cambiare.

PIANO B - Gli impegni nelle gambe sono molti, in arrivo ce ne sono tanti altri. Quello di Udinese, domenica alle 12.30 valevole per la settima giornata di Serie A, i due di Nations League contro Danimarca e Austria (22 e 25 settembre) per poi arrivare a ottobre, con otto match in un mese tra campionato ed Europa. Serve insomma trovare un'alternativa a Brozovic, che avrà bisogno di riposare, fisicamente e mentalmente. E che, essendo entrato in diffida, in caso di cartellino giallo rischia un turno di squalifica. Inzaghi vuole farsi trovare pronto, per questo è destinato a dare più spazio ad Asllani, che sommando tutte le competizioni ha messo nelle gambe solo 29'. Poco, ma aveva bisogno di capire, di imparare. Il tempo di warm up dell'ex Empoli è finito, è arrivato il momento di dimostrare di essere da Inter.