Bufera su Cakir, Gordon Singer ironico: 'Avevo invitato gli arbitri all'evento di Fondazione Milan, ma non li vedo'

·1 minuto per la lettura

Non si placa la rabbia del Milan dopo le decisioni dell'arbitro turco Cuneyt Cakir, condizionanti nella sconfitta interna con l'Atletico Madrid in Champions League. All'evento di Fondazione Milan, 'Restore the music', Gordon Singer si è lasciato andare a un commento ironico in apertura: "Avevo invitato gli arbitri per l'evento di oggi, ma non li vedo (sorride, ndr). Sono davvero molto contento di essere qui oggi, è così bello vedere così tanti bambini condividere due tra le mie più grandi passioni, il calcio e la musica. Vi spiego perché abbiamo fatto questa donazione a questa scuola: questa donazione arriva tra la fondazione della mia famiglia e Fondazione Milan, è la seconda donazione che facciamo insieme dopo quella agli ospedali di Milano per l'emergenza Covid. Come proprietari del club per noi è importante far parte della comunità in cui lavoriamo. La missione di 'Restore the music' è di riavvicinare i bambini alla musica. Io ho una grande passione per la musica, da piccolo sono cresciuto in scuole in cui ho potuto coltivare questa mia passione. Ho suonato diversi strumenti come il basso, la chitarra elettrica e anche la batteria. La musica è uno strumento per trasmettere la propria creatività e incoraggio i bambini ha provato più strumenti. Per noi è un grande piacere avere iniziato questa partnership con questa scuola. Spero che possiate godervi la musica in serenità. Spero di tornare presto qui e sentirvi suonare gli strumenti che vi abbiamo donato".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli