Buon pari in Russia per la Lazio

·1 minuto per la lettura

Un altro pareggio in trasferta per la Lazio in Champions League dopo quello di Bruges. Anche in Russia, con lo Zenit, finisce 1-1. Non è un primo particolarmente frizzante quello di San Pietroburgo. A rompere l'equilibrio sono i russi, poco dopo la mezzora di gioco. Erokin sfrutta al meglio un assist aereo di Dzyuba e castiga Reina per il vantaggio dei padroni di casa. La reazione ospite non porta a risultati concreti, Lazio in svantaggio all'intervallo. Nella ripresa i biancocelesti lottano alla ricerca del pari, ma rischiano anche di subire un altro gol. Ancora una volta, però, ci pensa Caicedo, già protagonista a Torino domenica. All'82', infatti, l'ecuadoriano ben imbeccato da Acerbi non dà scampo a Kerzhakov. Ultimo brivido al 95' ma Dzyuba segna in fuorigioco.