C'è Zhang a Milano, parla ai dirigenti: ecco cosa farò per l'Inter

Pasquale Guarro
·1 minuto per la lettura

Steven Zhang è arrivato a Milano dopo un’assenza di sei mesi. Sei lunghissimi mesi, in cui la squadra di Conte ha saputo viaggiare a ritmo sostenuto, mentre la dirigenza ha dovuto attraversare momenti critici, di stallo e incertezza. Quale sarà il futuro dell’Inter? E quali i programmi di Suning? Domande che attendono una risposta, riscontri che arriveranno presto dal presidente, che chiarirà in che modo lui e la sua famiglia potranno prendersi cura dell’Inter nei mesi a venire. Quali saranno gli investimenti e in quale modo riuscirà a ridurre i costi evitando un eccessivo ridimensionamento, ciò che Conte teme più di ogni altra cosa.

Non c’è un minuto da perdere e da oggi si partirà con le riunioni al nono piano di viale della Liberazione. Venerdì, invece, dovrebbe essere il giorno della visita di Zhang ad Appiano Gentile, dove saluterà Antonio Conte e la squadra, che poi partirà per Crotone. Il presidente nerazzurro dovrebbe tornare allo stadio per la sfida casalinga contro la Sampdoria, mentre per il confronto con la squadra e la dirigenza si attenderà il raggiungimento dell’obiettivo. Priorità allo scudetto, poi si parlerà di futuro, ma anche di presente, visto che al momento ogni trattativa è stata congelata e il mercato è fermo. Tutti aspettavano Zhang, mai come in questo preciso momento storico servono sue rassicurazioni. All’Inter e agli interisti.