Cacciatori uccidono animale di un ex campione del Rugby

·2 minuto per la lettura
Uccisa asina Lo Cicero
Uccisa asina Lo Cicero

Una delle asine dell’ex campione di Rugby Andrea Lo Cicero sarebbe stata uccisa durante una battuta di caccia. Il racconto che è stato ripreso anche da un video, mostra immagini forti su come sia avvenuta la vicenda resa ancora più cruda dall’immagine dell’asina Zaira che giace per terra priva di vita. Non solo. La denuncia dell’ex campione di Rugby è stata diffusa sui social. “Non si può ammazzare un animale così, per una semplice caccia. E’ come un figlio per me, non si può fare, non si può fare. Io gioco qua con i miei figli, con mio figlio” ha scritto Lo Cicero su Facebook.

Uccisa dai cacciatori Asina di Lo Cicero

Delle immagini forti affiancano un video pubblicato nel pomeriggio del giorno 8 novembre dall’ex campione di Rubgy Andrea Lo Cicero. Zaira, Una delle asine del’ex campione di Rubgy è stata ritrovata a terra morta probabilmente a causa di un gruppo di cacciatori, così come ha scritto in un post su Facebook: “Non si può ammazzare un animale così, per una semplice caccia. E’ come un figlio per me, non si può fare, non si può fare. Io gioco qua con i miei figli, con mio figlio. Come si fa, ditemi come si fa. Loro sparano a qualsiasi cosa si muove. Non si possono trattare così gli animali”, ha dichiarato Lo Cicero.

VIDEO - Australia, la mattanza dei canguri

Lo Cicero ha infine proseguito dichiarando che attualmente i carabinieri della forestale starebbero lavorando sul caso al fine di costruire nei minimi particolari cosa possa essere successo. “Adesso i Carabinieri forestali stanno procedendo con l’identificazione di questo soggetto oltre al sequestro della sua arma. Noi stiamo aspettando il medico legale per constatare il decesso della mia asina Zaira. Sono scioccato per quanto questa tragedia abbia colpito la mia famiglia”.