Cagliari, Giulini duro contro Borriello: "Mancanza di rispetto, ha scelto i soldi"

Il presidente del Cagliari, Giulini, ha parlato così dell'addio di Borriello: "Una mancanza di rispetto". Rastelli: "Pavoletti mi piace, vedremo".

È successo tutto in poche ore, dai dissapori alla cessione a titolo definitivo alla SPAL. Marco Borriello non è più un giocatore del Cagliari, ed ha spiegato le sue ragioni in un post pubblicato sul suo profilo Instagram. Ma i tifosi e la società non possono esultare per un addio così, nel giorno della prima giornata di campionato. 

L'amarezza della società è stata affidata alle parole di Tommaso Giulini, che ha commentato così la vicenda: "È mancata un po' di riconoscenza nei confronti della città e della società. Una mancanza di rispetto nei confronti dell'allenatore e del gruppo".

"C'è chi gioca per la maglia e chi gioca per altri valori, quindi era inevitabile che finisse così. D'altra parte, va a prendere il doppio di quello che prendeva a Cagliari. Posso dirgli sono in bocca al lupo".

Per finire, il presidente del Cagliari tuona: "La maglia va rispettata fino in fondo e nel suo caso non questo rispetto non c'è stato".

Adesso il club sardo andrà probabilmente alla caccia di un nuovo attaccante, con il nome di Pavoletti tra i possibili sostituti di Borriello: "E' un giocatore importante e ha caratteristiche che a me piacciono" ha confermato mister Rastelli al termine della gara persa contro la Juventus.

"Anche per me è stato un fulmine a ciel sereno. Domenica la società mi ha comunicato che Marco voleva andare via, e io da allenatore ho fatto la cosa più logica, non convocandolo" ha continuato Rastelli a proposito dell'addio di Borriello. "Marco ha deciso così e bisogna rispettare le sue decisioni, gli auguriamo migliori fortune altrove". In quel di Ferrara.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità