Cagliari salvo, Benevento a un passo dalla B

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·3 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Il Cagliari è salvo, il Benevento è a un passo dalla retrocessione. Con il pareggio in extremis per 1-1 del Crotone al Vigorito contro i campani, grazie a una rete nel recupero di Simy, i sardi con 36 punti possono festeggiare la matematica salvezza a poche ore dal match di San Siro contro il Milan.

"Nel momento più difficile una squadra di uomini veri ha preso in mano il proprio destino ed è andata a compiere un’impresa indimenticabile. Con rabbia, cuore e orgoglio: onoriamola sempre", ha scritto sui social il presidente del club sardo, Tommaso Giulini.

Umore decisamente diverso per la squadra di Filippo Inzaghi che vede le chance di restare in Serie A appese a un filo. Con 32 punti la formazione campana può agganciare solamente il Torino che la precede di 3 punti. Il Benevento deve sperare che i granata non facciano punti nel recupero di martedì contro la Lazio per poi giocarsi tutto nell'ultima giornata allo stadio Olimpico Grande Torino contro la squadra di Nicola.

Il Benevento spera ma nel finale viene recuperato dal Crotone sull'1-1 vedendo ridotte al lumicino le speranze salvezza. Al Vigorito campani in vantaggio al 13' con Lapadula, nel recupero il pari dei calabresi con Simy. La classifica vede ora la squadra di Filippo Inzaghi a 32 punti, 3 in meno del Torino. Buona prestazione dei calabresi, che in 10 per oltre un'ora per un rosso a Golemic hanno la forza di pareggiare nel recupero salendo in classifica a 22 punti.

Al decimo grande giocata di Ounas che dribbla due difensori ma una volta in area conclude alto. Al 13' i campani sbloccano la gara, stop di petto di Hetemaj per l'accorrente Lapadula che in diagonale supera Festa. Dopo un duro scontro di gioco Ionita è costretto ad uscire, al suo posto Improta. Al 23' rosso diretto per Golemic, il difensore del Crotone è entrato in maniera scomposta su un avanti del Benevento subito fuori l'area di rigore.

Insistono i padroni di casa, al 27' diagonale di Insigne che colpisce l'incrocio dei pali. Al 38' azione dei calabresi con Ounas che va sul fondo e crossa teso, la difesa un po' in affanno spazza in angolo. Sul finale di tempo punizione a giro del Crotone con Montipò costretto alla respinta coi pugni. Poco dopo errore in fase difensiva del Crotone, Lapadula in area scarica per Schiattarella che tira forte ma centrale con Festa che respinge. Poco dopo è Lapadula a calciare a botta sicura con Festa che si rifugia in angolo.

Parte forte il Benevento a inizio ripresa a caccia del raddoppio. Al 49' stacco di testa di Improta sugli sviluppi di un corner, palla fuori. Al 50' raddoppio di Lapadula ma l'attaccante è in fuorigioco e la rete viene annullata. Al 60' ripartenza Benevento con Lapadula per Schiattarella, tiro tra le braccia del portiere.

La partita resta in bilico. Al 65' su punizione a giro di Ounas, Montipò respinge coi pugni. Il Crotone cambia i registi, Cosmi getta nella mischia Petriccione e Vulic per Cigarini e Benali. Attacca il Benevento, Improta ci prova con un diagonale rasoterra bloccato da Festa.

Benevento pericoloso al 72', un diagonale di Lapadula esce d'un soffio. Il finale vede i padroni di casa un po' in affanno forse per il peso della posta in gioco e al 93' arriva il pari del Crotone, Pereira va sul fondo e la mette al centro per Simy che insacca a due passi dalla porta. Al 95' girata dall'area piccola di Glik, Festa blocca.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli