Cairo svela la partenza del Giro d'Italia 2021

·1 minuto per la lettura

Urbano Cairo, presidente di Rcs, ospite a "La tappa della mia vita", il podcast di Rai Radio 1, è tornato a parlare del Giro d'Italia 2020 appena concluso. "Era impossibile partire dall'Ungheria. Purtroppo ha pesato il fatto che il Giro d'Italia non si sia potuto svolgere a maggio". Già proiettato alla prossima edizione, Cairo ha anche dato un primo annuncio, escludendo una nuova partenza dall'estero che sarebbe ovviamente molto complessa da organizzare di questi tempi. "Nel 2021 molto probabilmente ripartiremo ancora dall'Italia. Tante regioni italiane fanno a gara per contendersi la partenza o alcune tappe all'interno". "Il bilancio 2020 è stato molto positivo. Non era facile arrivare a Milano in questi tempi "di guerra". L'organizzazione ha fatto un lavoro straordinario, mettendo tutti i corridori in bolla e preservandoli dai contagi, che sono stati limitati con circa 8.000 tamponi effettuati", ha concluso.