Calabria, ‘ndranghetisti percepivano reddito di cittadinanza: 23 denunciati

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Ancora furbetti del reddito di cittadinanza. Questa volta sono stati scoperti a Vibo Valentia, in Calabria, dove i carabinieri e la guardia di finanza, durante una normale operazione di controllo, hanno individuato 23 persone che percepivano il sussidio senza averne diritto. Ma c'è di più: questi soggetti sono esponenti della 'ndrangheta

Le persone sono state tutte denunciate: a loro è stato notificato un decreto di sequestro preventivo di beni, emesso dal gip del Tribunale di Vibo, per 80.672 euro. Incassavano da tempo il reddito di cittadinanza, ma non possedevano i requisiti perché sottoposti a misure cautelari per reati come associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, rapina, violazione di norme in materia di armi, sostanze stupefacenti e atti persecutori.

GUARDA ANCHE - Reddito di cittadinanza a mafiosi, 25 arresti a Messina