Nations League, Antognoni: "Italia ha fatto passi avanti"

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

(Adnkronos) - "In queste due partite di Nations League mi pare si siano viste delle buone cose, sono stati fatti dei passi in avanti. C'è tanto da lavorare ma direi che si sta andando nella giusta direzione". Lo dice all'Adnkronos Giancarlo Antognoni all'indomani del successo degli azzurri per 2-1 sull'Ungheria nel secondo match di Nations League. "In queste partite stiamo vedendo una squadra sperimentale con tanti giovani, come è giusto che sia a fine stagione con impegni così ravvicinati -prosegue il campione del mondo 1982-. Quando inizieranno le partite di qualificazione all'Europeo vedremo un mix tra giovani e meno giovani e da lì nascerà il gruppo che dovrà difendere il titolo continentale".

Infine Antognoni individua i giocatori che lo hanno convinto di più. "Raspadori è bravo, mi sembra un ragazzo sul quale si potrà fare sicuro affidamento in futuro. Gnonto è ancora troppo giovane per dare un giudizio ma ha del potenziale. A centrocampo Barella e Pellegrini hanno confermato di essere dei giocatori di livello internazionale. In mezzo al campo siamo messi bene, è il reparto che dà le maggiori garanzie".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli