Calcio e tv in lutto, è morto Aldo Biscardi

Una triste notizia colpisce il mondo della tv e quello del calcio: è morto Aldo Biscardi, storico conduttore del Processo. Aveva 86 anni.

E' un giorno triste per il mondo della tv e per tutti gli appassionati di calcio. Domenica mattina si è spento Aldo Biscardi, giornalista sportivo e storico conduttore del 'Processo' che avrebbe compiuto 87 anni tra un mese. A comunicare la notizia è stata la famiglia tramite l'ANSA. I funerali avranno luogo a Roma lunedì alle 15, nella chiesa di San Pio X a piazza della Balduina.

Nato a Larino, provincia di Campobasso, il 26 novembre del 1930 Biscardi inizia come collaboratore de 'Il Mattino' ed entra in RAI già nel 1979, dove nel 1980 lancia su Rai 3 il 'Processo del Lunedì' di cui diventa conduttore tre anni più tardi.

Il format è da subito un grande successo, tanto che Biscardi lo proporrà per circa un trentennio su varie emittenti: da Tele + a Telemontecarlo, da La 7 a 7Gold fino alle tv locali degli ultimi anni, quando Biscardi ha fatto anche l'inviato per la trasmissione Quelli che il Calcio di Rai 2.

In questa stagione il Processo ha mantenuto il nome di Biscardi curato dai figli Antonella e Maurizio ma la conduzione, proprio a causa delle precarie condizioni di salute dell'ideatore, era stata affidata alle due ex veline Elena Barolo e Giorgia Palmas.

Tra le più grandi battaglie di Aldo Biscardi impossibile non ricordare quella per la moviola in campo, introdotta di fatto proprio quest'anno grazie al VAR.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità