Calcio, Gravina interviene sui cori nel derby

Getty Images

Gabriele Gravina, numero uno della FIGC, ha parlato di quanto accaduto nel derby di Roma. «I cori beceri al derby? Si contrastano con forme di repressione e campagne di educazione, a cominciare da famiglie e scuole. Al di là della discriminazione razziale o territoriale, è una ferita lacerante nella nostra socialità».

Ne ha parlato dopo l'evento "La Storia siamo Noi", mostra di cimeli azzurri in programma al Salone d'Onore del Coni di Roma.

E poi: «Mi rattrista in particolare vedere ragazzi di 12-13 anni festeggiare con quei cori beceri, ma possiamo interrompere questo con processo. Con la presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni stiamo creando dei percorsi collaborativi. Reprimere, educare e soprattutto prevenire: questa è la risposta. E chiedo poi la collaborazione anche alle nostre società per identificare subito i soggetti responsabili».