Calcio, il giocatore del Blackpool Jake Daniels fa coming out

Calcio, il giocatore del Blackpool Jake Daniels fa coming out. In foto: Jake Daniels (Lee Parker - CameraSport via Getty Images)
Calcio, il giocatore del Blackpool Jake Daniels fa coming out. In foto: Jake Daniels (Lee Parker - CameraSport via Getty Images)

"Ci ho pensato a lungo e credo che questo sia il momento giusto, mi sento pronto a raccontare la mia storia. Voglio che la gente conosca chi sono davvero, aver mentito per tutto questo tempo non è qualcosa che avrei voluto fare. È stato difficile ma ora ho fiducia in me stesso". È con queste parole che Jake Daniels, attaccante del Blackpool, ha deciso di fare coming out durante un'intervista in tv in occasione della Giornata mondiale contro l'omotransfobia, il 17 maggio.

Jake Daniels ha debuttato la settimana scorsa in prima squadra tra i professionisti della Championship, la seconda divisione inglese. "È stato un anno pazzesco", ha continuato. "Ho 17 anni, ho firmato il mio primo contratto da prof, ho segnato 30 reti con la Under 18 e ho appena fatto il mio debutto in Championship, entrando negli ultimi minuti contro il Peterborough. È successo tutto insieme ma credo che sia giusto così. Quando è iniziata la stagione volevo dimostrare chi ero come calciatore, e ci sono riuscito. Restava un'ultima cosa da fare, ora la gente lo sa, e posso vivere la mia vita come preferisco. E sai cosa? È stato incredibile".

VIDEO - Giornata contro l'omofobia, i dati in Italia

Jake Daniels diventa così il primo calciatore professionista a fare coming out dopo Justin Fashanu, giocatore degli anni '90. La Federcalcio inglese ha definito il giovane calciatore "un'ispirazione per tutti noi". La Premier League ha invece dichiarato: "Siamo al fianco di Jake e crediamo che il calcio sia per tutti". Supporto anche dal calcio italiano: "Essere se stessi ed essere felici è ciò che conta. Siamo con te", si legge sull'account Twitter del Milan.

VIDEO - Tommaso Zorzi sconfigge l’omofobia con l’ironia: “Mi hanno urlato ‘ri***ne’ ma facevano prima ad urlare ‘etero’"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli