Calcio: Peroni torna a sponsorizzare la Nazionale

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Dopo 10 anni lo storico marchio di birra torna ad essere sponsor della Nazionale Italiana di Calcio: Peroni ha siglato una partnership che lo legherà alla Federazione Italiana Giuoco Calcio fino ai prossimi mondiali del 2022 in Qatar. Lo fa sapere la Figc con una nota.

"Una storia di successo che si ripete: alla fine degli anni ’90 Peroni è già stata legata a doppio filo con la Nazionale Italiana di Calcio. Un vincolo sincero, profondo, confermato da tanti progetti che Peroni ha realizzato negli anni per sostenere gli Azzurri e culminato nei Mondiali del 2006, quando la “bionda” ha accompagnato le indimenticabili emozioni della cavalcata mondiale, culminata con la vittoria finale di Berlino. Oggi Peroni torna al fianco degli Azzurri alimentando e sostenendo con la Federazione Italiana Giuoco Calcio i valori e i principi più virtuosi dello sport. Un nuovo capitolo di questa lunga avventura insieme, e una nuova opportunità di creare una connessione emotiva tra i tifosi della Nazionale Italiana di Calcio e la loro birra italiana per eccellenza".

“Siamo entusiasti di iniziare questa nuova avventura insieme alla Nazionale Italiana di Calcio -ha commentato Francesca Bandelli direttore marketing&Innovation di Birra Peroni-. Dopo aver vissuto con la Figc le emozioni del 2006, Peroni torna ad unire i nostri consumatori e tifosi attorno alle emozioni più vere ed autentiche delle nostre Nazionali di Calcio, sia maschile che femminile. Per noi sarà più di una sponsorizzazione. Sarà un percorso che esalterà i valori positivi dello sport, superando ogni distanza e differenza. Oggi, più che mai, è il momento di tifare Italia

“Con il ritorno di Peroni nel novero dei nostri partner, un brand storico, dinamico e di grande impatto e con il quale abbiamo vissuto momenti indelebili, la FIGC prosegue il proprio percorso di sviluppo commerciale proiettato verso i massimi eventi internazionali -afferma Marco Brunelli, Segretario generale della Figc-. Attraverso questa strategia, è nostro intento consolidare ulteriormente le opportunità di condivisione che ci legano alla comunità dei tifosi azzurri e degli appassionati di sport”.