Calcio, ricovero per Galliani: dallo scorso 27 febbraio è positivo al coronavirus

·1 minuto per la lettura
Adriano Galliani ricoverato in ospedale, da due settimane positivo al Covid
Adriano Galliani ricoverato in ospedale, da due settimane positivo al Covid

A distanza di due settimane dall’annuncio della sua positività al Covid, l’amministratore delegato del Monza Adriano Galliani è stato ricoverato in ospedale in via precauzionale, a seguito del persistere dei sintomi della malattia. Per il senatore di Forza Italia è stata dunque attivata una procedura analoga a quella effettuata per Silvio Berlusconi la scorsa estate, quando venne ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano dopo essere risultato positivo al coronavirus.

Covid, Galliani ricoverato in ospedale

Il 76enne Adriano Galliani era risultato positivo al Covid lo scorso 27 febbraio e da quel momento si era messo in autoisolamento, come confermato anche dal comunicato del Monza emesso in quelle ore: “L’Amministratore delegato biancorosso, in ottemperanza alle normative sanitarie in vigore, è entrato in regime di quarantena a domicilio. Nel frattempo però, le condizioni dell’ad del Monza non sono migliorate, tanto da richiedere il ricovero in ospedale.

Quello di Galliani non è il primo caso di dirigente sportivo a essere positivo al coronavirus. Nelle scorse settimane l’esperienza del contagio è toccata anche a Beppe Marotta e a Piero Ausilio dell’Inter, ma anche al presidente del Torino Urbano Cairo e a quello del Napoli Aurelio De Laurentiis. Tra i giocatori invece, l’ultimo caso di positività riguarda il difensore della Roma Juan Jesus, in regime di isolamento da mercoledì scorso dopo un contatto con un altro contagiato prima della partita giocata dai giallo rossi contro la Fiorentina.