Calcio: Serie A, Cagliari sprecone, Lecce di carattere, al Via del Mare finisce 2-2

webinfo@adnkronos.com

Pirotecnico 2-2 al Via del Mare tra Lecce e Cagliari. La pioggia persiste, ma è meno fitta rispetto a quella che ha costretto il rinvio del match la scorsa sera. Un risultato che sa di beffa per il Cagliari in vantaggio per 2-0 fino al 10 minuti dal 90', premiato il carattere dei salentini che conquistano un punto insperato, importante nella corsa per la salvezza. I sardi salgono comunque a quota 25 in classifica a pari punti con la Roma in quarta posizione, mentre il Lecce è 17° con 11 punti. 

Al 7' la prima occasione della partita, La Mantia di testa la mette al lato di poco. Ancora Lecce, al 25' Lapadula mette fuori su cross di Petriccione. Nonostante l'avvio sia prevalentemente a tinte giallorosse, a passare in vantaggio sono gli ospiti: al 30' La Mantia prende con la mano in area un cross di Cacciatore. Dopo il check al Var da parte dell'arbitro Mariani Joao Pedro realizza spiazzando Gabriel. Padroni di casa che continuano a tenere il pallino del gioco senza però concretizzare: si va al riposo sullo 0-1.  

Nella ripresa la chiave di lettura del match è la stessa, Lecce che fa la partita e Cagliari che prova a colpire nelle ripartenze. Al 51' grande chance per Lapadula che a tu-per-tu con Olsen calcia addosso al portiere, che devia in corner. Tre minuti dopo occasione colossale per il solito Joao Pedro , che ruba palla ad un difensore e parte in campo aperto; al momento della finta per saltare l'ultimo uomo il brasiliano però scivola.  

E' solo questione di tempo per il raddoppio rossoblù: al 66' Nainggolan dal limite dell'area lascia partire un destro di controbalzo imprendibile per Gabriel. Dieci minuti dopo Rog con un diagonale rasoterra da fuori sfiora il tris. Al 79' La Mantia spreca un grande pallone servito dall'ex della partita Farias, ma poco male: un minuto dopo Cacciatore fa un'autentica parata proprio su la Mantia che colpisce a colpo sicuro: calcio di rigore e rosso per il difensore.  

Dal dischetto trasforma Lapadula, che poi però per riprendere il pallone dal sacco si scontra con Olsen e ne scaturisce una rissa: rosso per entrambi. Il finale si gioca quindi in 10 contro 9. Il Lecce trova al 91' il meritato pareggio con un sinistro ad incrociare da dentro l'area di Calderoni. Per tutto il recupero (7') i giallorossi provano a vincerla, ma senza riuscirci. Al Via del Mare finisce 2-2. 

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...